I nostri Gruppi dal più "piccolo" al più "grande"



 
 

Gruppo GIOVANI


Il settore giovani targato 2003/04 conta 17 unità, suddiviso in 10 donne e 7 uomini; ogni aderente si sente pienamente responsabile, perché in prima persona partecipa alla vita dell’Associazione, che non ha mai creduto in un’organizzazione di tipo verticistico.
Il lavoro o meglio i vari servizi che il nostro settore svolge nella comunità parrocchiale sono molteplici (vedi presentazione generale), e non ci sembra il caso di ripeterli in questa pagina; quindi cercheremo in breve di riassumere qualche aspetto che caratterizza la vita di un giovane A.C. all’interno dell’Associazione.
Principio trainante è la Formazione, ed è proprio attraverso gli itinerari formativi, siamo aiutati a crescere nella fede, che ci consente di essere attivi nella vita pastorale parrocchiale. Essere soci in Azione Cattolica significa condividere i problemi della nostra gente, delle persone con cui ogni giorno si vive fianco a fianco, saperle accogliere, ascoltare, aiutare ed incoraggiare. L’individualismo non fa parte del nostro modo di agire: l’Azione Cattolica Monfortese si è sempre distinta per la volontà e la capacità di stare insieme con tutti; dando il proprio contributo alle numerose manifestazioni culturali, religiose ed etnoantropologiche che si susseguono durante l’anno, comunicando in un clima di gioiosità e di simpatia.
Quattro principalmente sono i compiti di cui deve tener conto un giovane di Azione Cattolica:
Il primo è quello che lo vede a servizio della parrocchia; la catechesi, la liturgia e la carità completano l’impegno per il quale deve rispondere al momento dell’adesione. Il nostro gruppo, oltre ad aderire a tutti i momenti unitari dell’Associazione, partecipa puntualmente ogni lunedi (ore 19.00) all’incontro settimanale proprio del settore; arricchito dalla catechesi guidata dall’Assistente spirituale P. Pippo Donia, dalle discussioni che scaturiscono dalle varie proposte, e se capita abbiamo il compito di entrare in dialogo con le istituzioni, ogni qualvolta che sia necessario, per far presente un problema, o fare una proposta, o esprimere dissensi rispetto a decisioni e scelte che riguardino tutta la comunità.
Siamo convinti che lavorare in parrocchia, con gli altri e per gli altri, corrisponde all’impegno
che ci siamo assunti nel giorno del Battesimo, in altre parole: rispondere alla Vocazione Cristiana.